Chi siamo

Il circolo fotografico L’OTTURATORE di Boves nasce nel 1973, grazie all’impegno di alcuni appassionati, con l’intento di coltivare, approfondire e promuovere il linguaggio delle immagini attraverso la fotografia.
Nonostante una proposta che, per la sua peculiarità, non genera proselitismo di massa, il giovane sodalizio raccoglie in pochi mesi diciotto membri effettivamente impegnati nell’attività sociale.

Attualmente il circolo si riunisce, ogni secondo venerdì del mese, presso un locale del Civico Istituto Musicale concesso, ad uso sede, dal Comune di Boves. Tra le iniziative succedutesi nel tempo, rispettando sempre la norma statuaria che bandisce qualsiasi fine di lucro, meritano un cenno le seguenti.

1974 – ’75: Incontri di formazione e scambio con altri circoli della provincia. Serate di perfezionamento condotte da professionisti locali (fra i più assidui PIERO COLORETTI e alcuni tecnici della RAMERO FOTOCOLOR).

Dal 1976 al 1981: Organizzazione di sei concorsi a livello nazionale, sotto l’egida e con il patrocinio della Federazione Italiana Arti Fotografiche alla quale, nel frattempo, veniva effettuata l’iscrizione.

1978: Serate di apprendimento nella tecnica della stampa a colori e sviluppodelle diapositive, con i tecnici della RAMERO FOTOCOLOR.

1979: Presentazione del primo documentario a diapositive dal titolo IMMAGINI BOVESANE, di cui rimane traccia in un album a stampa consegnato al Comune (proiezione in dissolvenza con sincronizzazione del commento verbale e del sottofondo musicale, per la durata di cinquanta minuti).

1981: Presentazione del secondo documentario dal titolo SPIGOLANDO IN DIACOLOR sul tema degli appunti di viaggio. (All’epoca imperava la moda dei documentari che venivano proiettati in pubblico presso i circoli della provincia e in occasione di talune festività locali).

Dal 1982 a tutt’oggi: Allestimento dell’annuale mostra collettiva dei soci nella ricorrenza della festività patronale.

1983: Lezione settimanale di fotografia presso alcune classi quinte della scuola elementare.

Mostra retrospettiva dedicata a GIUSEPPE CRAVESANO (1909-1982), limpida figura di precursore nel campo della fotografia amatoriale (stampe depositate in un archivio presso la Biblioteca Civica).

1984: Mostra retrospettiva dedicata a BATTISTINO RAMERO (1914-1982), esimio professionista bovesano che ha testimoniato il costume locale del suotempo con immagini di rara qualità (stampe concesse in archivio al geometra Dante Pellegrino, assiduo compagno di viaggi del Ramero).

1985: Terzo documentario dal titolo FOTONOTES IN DIACOLOR sul tema della comunicazione visiva.

1986 – ’87: Partecipazione a numerosi concorsi internazionali, nazionali e regionali con ottimi riscontri a credito individuale e collettivo. (Premio internazionale ANNA KULISCIOFF presso la Sala Umberto di Torino con l’opera ANELITO DI SPAZIO).

1987: Impegno di gruppo nel realizzare l’inserto centrale del libro BOVES, VOCE E IMMAGINI DI UNA COMUNITA’.

1988: Organizzazione del settimo concorso nazionale F.I.A.F. (allestimento espositivo e premiazione nel salone consiliare del Municipio).

1989: Corso di fotografia per adulti presso la sede del circolo.

1991 – ’92 – ’93: Corsi di fotografia bisettimanali presso l’associazione IL PERCORSO di Cuneo.

1995: Illustrazione fotografica della guida turistica BOVES DA…SCOPRIRE.

1996: Illustrazione fotografica dell’almanacco Corall dal titolo MUSICA, PARABOLA DELLA VICENDA UMANA.

1997: Illustrazione dell’almanacco Corall dal titolo DIALOGO ATTRAVERSO LE STAGIONI.

1998: Illustrazione dell’almanacco Corall dal titolo UN ANNO…IN FIORE.

1999 – 2000: Il circolo partecipa alla definizione del corredo fotografico per l’edizione del libro BOVES, IMPRONTE DI UNA COMUNITA’ – dal Medioevo al 2000.

2001: Esposizione fotografica PILONI BOVESANI a Mellana, nella ricorrenza dell’annuale concorso PAROLE ED IMMAGINI. (57 piloni fotografati dai soci del circolo).

2003: Adesione al programma nazionale della FILM COMMISSION che trasmette, via internet, immagini per l’ambientazione di set cinematografici e televisivi.  

2005: Corso serale di fotografia presso l’Auditorium Borelli (trenta partecipanti sempre presenti, sedute con proiezioni didattiche, uscite per pratica di ripresa diurna e notturna).

2006: Il gruppo partecipa alla definizione del corredo fotografico per l’ultima e più recente guida turistica di Boves.

2007 – ’08: Pubblicazione del libro fotografico LE NOSTRE RADICI, con il contributo della Banca Regionale Europea, del Comune di Boves e della Comunità Montana Bisalta (280 immagini in B/N che testimoniano il trascorso esistenziale di coloro che hanno popolato le nostre vallate).

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>